In che cosa consiste?

Il laser CO2 frazionato agisce praticando nella cute dei minuscoli fori, la cui densità e profondità variano a seconda del soggetto e del tipo di risultato desiderato, mediante vaporizzazione. Questa azione termica è efficace sugli inestetismi superficiali della pelle, consentendo la correzione delle rughe diffuse e poco profonde (per cui non è indicato l’utilizzo di filler), delle cicatrici da acne o similari e delle macchie cutanee.  Il traumatismo subito nel corso del trattamento, inoltre, induce la retrazione delle fibre collagene e stimola la loro sintesi, garantendo il miglioramento di tensione ed elasticità cutanee e determinando un “effetto soft-lifting”.

Il laser resurfacing viene eseguito, di norma, sull’intero volto, ma possono essere selezionate delle aree estetiche di particolare interesse, come il labbro superiore per la correzione delle rughe verticali (il cosiddetto “codice a barre”) o la regione periorbitaria laterale per le “zampe di gallina”. Altre aree di applicazione tipiche sono decolleté e dorso delle mani, dove l’invecchiamento cutaneo fotoindotto è spesso particolarmente evidente.

L’effetto finale, per cui sono necessarie in genere da 3 a 5 sedute (una ogni 6 settimane), è un ringiovanimento cutaneo, con la pelle che assume un aspetto più levigato, luminoso e fresco.

Il trattamento viene eseguito dopo applicazione di una crema anestetica, dura dai 15 ai 45 minuti ed è controindicato nelle persone con tendenza alla cicatrizzazione patologica o con un fototipo scuro.

Controindicazioni

Il trattamento è controindicato in:

  • individui con cute olivastra, mulatti o neri, per l’alto rischio di alterazioni della pigmentazione
  • individui sottoposti, nel corso dei 12-18 mesi precedenti, a terapia antiacne con Roaccutane
  • individui per i quali è riconosciuta la tendenza a sviluppare cicatrici ipertrofiche o cheloidee
  • individui che presentano infezioni attive della pelle

Periodo postoperatorio

  • Moderato bruciore o fastidio nelle prime 24 ore
  • È normale osservare una leggera esfoliazione nei primi giorni dopo il trattamento
  • Dopo ogni seduta è necessario applicare una pomata antibiotica sulla cute per 5 giorni
  • Eritema, di entità variabile, per 1 settimana.
  • 3-4 giorni dopo l’intervento può essere ripresa la vita di relazione
  • Per 2 settimane: evitare l’esposizione alla luce del sole intenso o a temperature estreme.
  • Creme a filtro solare dovranno essere utilizzate fino a quando il colore della pelle trattata non sarà ritornato normale

DR. GABRIELE MEVIO

Specialista in chirurgia plastica, estetica e ricostruttiva

C.F. MVEGRL72P26I829G

P.IVA 00903750149

CONTATTI

via Filippo Argelati,44 

20143 Milano

Tel. 02  39628143

Mobile +39 3495866489

gabrielemevio@yahoo.it